lunedì 12 settembre 2011

Rifugio San Lucio

Panorama sulle Orobie bergamasche

Cinquecento metri di dislivello dalla località Spessa di Clusone  per un’ora di cammino.
Questa volta, a differenza di altre, ho voluto raggiungerlo a piedi e vi dico subito che vale veramente la pena di camminare in questo bellissimo bosco misto di latifoglie e aghifoglie.
Anche se la “direttissima” non dà tregua, ogni tanto ci si può fermare a scrutare il paesaggio che si delinea tra gli alberi man mano che si sale.
Per gli appassionati di funghi, il bosco riserva notevoli sorprese micologiche a condizione di fare qualche deviazione dal sentiero. C’è solo da indovinare il momento propizio.
Il Roccolo di Giannino
Dopo circa quaranta minuti di salita entriamo in un luogo da fiaba, il Roccolo di Giannino, sito che ha perso la sua funzione originaria e che ora viene mantenuto e riordinato in modo accogliente per gli escursionisti e i gitanti. Vale proprio la pena fermarsi e godere di questo angolo di bosco che verrà apprezzato sicuramente dai bambini (c’è una stupenda casa sull’albero!!!), ma anche da noi adulti che, con la scusa di osservare le sculture lignee e scattare qualche foto, possiamo riprendere i giusti battiti cardiaci….

Ancora una quindicina di minuti di sentiero nel bosco e si è finalmente alla meta.
Il Rifugio San Lucio, posto a 1027 m di altitudine, è situato sull’omonimo monte, in posizione magnifica di fronte a Clusone (BG), sul versante est della sua conca. Il panorama che si può ammirare da un’immensa terrazza è incantevole ed abbraccia tutto il versante orobico bergamasco, fino ai monti della Val Camonica.
Rifugio San Lucio
Rifugio accogliente, così come i gestori, il suo punto di forza è proprio nella terrazza dove, nelle belle giornate, potrete gustare piatti tipici (vi consiglio gli gnocchi alle ortiche, sublimi!) godendovi il grande spettacolo offerto dalla natura.
San Lucio è anche raggiungibile da una comoda sterrata percorribile in automobile.






Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2011. Settembre).Rifugio San Lucio. Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://appuntidimicologia.blogspot.com/2011/09/rifugio-san-lucio.html

6 commenti:

  1. Questa passeggiata l'ho fatta due anni fa.
    Eccezzionale la vista dalla terrazza.
    Funghi spettacolari e gestori gentilissimi.
    Grazie di avermi fatto ricordare di un posto stupendo.
    Alberto

    RispondiElimina
  2. Non ironizzate.... ma proprio al rifugio San Lucio
    con lo zaino in spalla, io ed altre due mie amiche
    abbiamo conosciuto degli allora giovani, ed uno di
    questi è diventato mio marito. Ah..... dimenticavo
    dirvi, che non ero andata a cercar funghi...!
    Con simpatia,
    Mariuccia di Cremona

    RispondiElimina
  3. Alberto
    Mariuccia
    Direi che è l'itinerario perfetto per una piacevole "sgambata", non solo pensando ai funghi... come ha fatto Mariuccia tempo fa.
    La cucina dei gestori ti fa dimenticare presto la fatica.
    ciao
    Stefano Balestreri

    RispondiElimina
  4. Gentile Signor Stefano la ringraziamo per l’attenzione che ci ha dedicato sul suo sito.
    Sperando di averla ancora come nostro ospite le porgiamo cordiali saluti
    Giovanni e Simona
    Rifugio San Lucio

    RispondiElimina
  5. *Giovanni e Simona:
    Grazie a Voi.
    Spesso amici e conoscenti mi chiedono posti interessanti, sicuramente in molti vi conosceranno.
    Grazie
    Stefano Balestreri

    RispondiElimina
  6. e non rinunciate allo stinco di maiale al forno

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...