giovedì 15 novembre 2012

Panellus stipticus

                                               Panellus stipticus                            © Lucio Brivio


In questo periodo accade di frequente che, tra gli amici del Gruppo micologico, vengano scambiate foto, informazioni e notizie sul ritrovamento di funghi.
Come conseguenza, la casella di posta elettronica si riempie di immagini, alcune delle quali rappresentano funghi di non semplice classificazione.
Nei giorni scorsi è girata la fotografia di Panellus stipticus, naturalmente senza nome, e chi l’ha scattata ben lo conosceva.
Sia io che altri componenti del Gruppo non riuscivamo a determinarne neppure il Genere, anche per la mancanza di un paio di caratteristiche che non erano state ritratte (volutamente?).
Una volta avuta la soluzione dall’autore della foto, ho ricercato informazioni su quel fungo.

Sul web si trova proprio tutto!
Ed ecco una caratteristica importantissima, non visibile alla luce del giorno: Panellus stipticus è un fungo bioluminescente. Ricordate un precedente post sulla recente riscoperta del fungo Neonothopanus gardneri?

La bioluminescenza è il fenomeno per cui la luce è prodotta da un organismo vivente, ad esempio batteri, meduse e lucciole. È una reazione chimica in cui un enzima, "luciferasi", ossida un substrato, "luciferina", e come risultato si ha la luminescenza. Resta sconosciuto e misterioso il perché di questo fenomeno nei funghi.
Tra le tante informazioni, ho scovato anche il sito www.glowfungi.com, che dà la possibilità di acquistare il kit per la coltivazione del Panellus stipticus (Glow fungi) in giardino o in casa, “così potrete partecipare alla ricerca scientifica inviando foto della vostra coltivazione casalinga” (questo è ciò che dichiarano...).

Bioluminescenza in Panellus stipticus - Wikipedia
Non sono interessato al kit, ma con l’amico Lucio, autore del ritrovamento e dello scatto, prossimamente andrò a fotografare il fungo “in notturna”.
Stefano Balestreri

Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2012. Novembre).Panellus stipticus. Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://appuntidimicologia.blogspot.com/2012/11/panellus-stipticus.html

 



8 commenti:

  1. Grandioso !!!
    Posso venire anch'io?
    Posso venire anch'io?!!
    E' di certo più corta la strada che andar nella Foresta Amazzonica dove era stato scoperto Neonothopanus gardneri!
    Ciao, Dante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fai il bravo...:-)
      .....scherzo, tu non puoi mancare!!!
      ciao

      Elimina
  2. ...interessantissima la notizia della "bioluminescenza" di questa specie!!
    E pensare che ho sempre visto questi funghi considerandoli straordinariamente ordinari!!
    Giustamente possiamo organizzare una piccola spedizione notturna in loco visto che sò dove, proprio questi esemplari, crescono.
    Però non bisogna aspettare troppo perchè invecchiano anche loro!!

    ...ciao lucio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te non avrei mai "approfondito". Questa materia è sempre più affascinante.
      Mi raccomando, pattuglia la zona, effettivamente penso che esemplari freschi dovrebbero emettere più luce.

      Sono in attesa di qualche "dritta" per la corretta tecnica fotografica, poi se il materiale è ancora "vivo" si va!!!
      grazie

      Elimina
  3. Ora che ho memorizzato il Vs. sito, vengo a leggervi puntualmente!
    Io sono stato alla mostra dei funghi a Desio il 14/10/2012 ed ho anche espresso la mia ammirazione sul Blog "ambdesio.blogspot.it"
    Ora Vi chiedo una conferma, Il sig Lucio che esponeva i "Funghi del Legno" alla mostra è l'autore della foto di questo articolo?
    Complimenti! L'ho conosciuto di persona ed ora ammiro anche le sue opere.
    Cordialmente
    Battista di Bergamo

    RispondiElimina
  4. ...ringrazio molto Battista per i complimenti e per la sua generosità, sinceramente penso di essere solo uno che ammira la natuta, le "opere" sono sue.

    grazie anche per la sensibilità... lucio

    RispondiElimina
  5. Soggetto molto interessante,

    per valorizzarlo in una foto agirei nel seguente modo..

    - Essendo notte, illuminerei SOLO le parti interessate lassciando buio tutto intorno per dare la sensazione di notte fonda a chi guarda la foto e quindi creando già una prima emozione

    - D'obbligo il cavalletto
    - Fatta l'inquadratura e messo BEN a fuoco il soggetto con l'aiuto dell'illuminazione delle torce dei compagni si prosegue.

    - Spegnre TUTTE le torce tranne qualla predisposta pr illuminare il fungo
    - Aprere in posa "B" l'otturatore ed inizare a spennellare il soggetto, parte del trocnco sul quale cresce a la MASSIMO la faccia di un compagno che IMMOBILE guarda incuriosito il fungo

    La tecnica del light painting lascia molto la "caso" nel senso che dipende quanta luce emetti, che diaframma usi (sconsiglio oltre f8), ecc ecc
    Fate tentativi fino a quando la bioluminescenza sia ben visibile e NOn coperta dalla troppa illuminazione della torcia che "dipinge"

    L'effetto finale dovrà essere...lui bioluminescente, il ceppo di crescita appena illuminato, la faccia del compagno appena illuminata e TUTTO intorno buio pesto, uno spettacolo!!!!!!!!!!! Attendo foto, scrivetemi pure in privato!!!! Buona caccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,
      proveremo, sperimenteremo e ti faremo sapere e vedere i risultati.

      Grazie dei consigli!!!
      ciao

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...