lunedì 25 marzo 2013

Andar per boschi

Un altro contributo dell'amico Luciano, instancabile naturalista, i suoi scatti ed impressioni ci ricordano che la primavera è iniziata.

Andar per boschi aspettando la primavera

                             Elleboro verde                     ©  L.Ponzoni
Boschi, camminate salutari, un sali e scendi lungo i sentieri che si snodano a due passi da casa, anche oggi, giornata di sole con cielo terso, aria appena tiepida. 

                                  Bucaneve           © L.Ponzoni
Funghi? Ci penso, come ci ho pensato durante il periodo freddo, per immortalarli. Ho avuto qualche piacevole sorpresa anche quest’anno e, grazie alla macchina fotografica perennemente nello zaino, qualche buon scatto mi è riuscito. Ma, fin da gennaio, il pensiero era rivolto soprattutto ai fiori. 

               Pleurotus ostreatus     ©   L.Ponzoni
Ho camminato un paio di volte sul sentiero lungo il fiume Lambro, dove il bosco ha ancora i suoi spazi, con lo sguardo pronto a cogliere il miracolo dei fiori spuntati nella neve. Ed eccoli, i bucaneve, che timidamente fanno capolino tra i cristalli bianchi, gli ultimi rimasti dopo la spolverata di un paio di giorni prima. 

I bucaneve, fiorellini timidi ed eleganti, ma capaci di mostrare quanto sono stati coraggiosi ad approfittare dell’impalpabile tepore rilasciato dal sole prima che fosse spazzato via dal freddo nevoso.
Ormai il dado era tratto: la vita vegetativa aveva incominciato il suo nuovo percorso.
Era trascorsa una decina di giorni dall’incontro con i bucaneve, quando ho indirizzato i miei passi verso i boschi della valle del rio Pegorino. 
Non ero fiducioso di trovare novità, anche perché un’altra abbondante nevicata aveva appena imbiancato la Brianza. 

                     Scilla bifolia             © L. Ponzoni
Ma la Natura non si fa intimorire e compie i suoi miracoli: nel punto più basso della valle, dove il terreno è più umido, erano già aperte le prime corolle bianche dei campanellini e le inconfondibili forme degli ellebori verdi spuntavano appena dalla coltre bianca. 
È stata una gioia bagnarmi i pantaloni fino alla ginocchia per fissare le immagini di tanta bellezza!

È passato più di un mese da quel pomeriggio e le escursioni sono continuate a ritmo settimanale tra alberi spogli, fango, nuove spruzzate di neve, tepori passeggeri e fioriture sempre più abbondanti: le primule, le scille e, a seguire, le polmonarie, i denti di cane, qualche favagello… 

Chiazze colorate, anche vistose, che hanno annunciato con largo anticipo l’arrivo della primavera
È il tempo dei funghi!  
Luciano Ponzoni





Cita questa pagina:
Ponzoni L.. (2013. Marzo).Andar per boschi. Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.blogspot.com/2013/03/andar-per-boschi.html

6 commenti:

  1. Attendiamo anche noi con trepidazione l'arrivo della stagione primaverile,sembra pero' che quest'anno sia un po' in ritardo o comunque sia meno calda,infatti i marzuoli ancora non se ne vedono,le morchelle hanno iniziato da poco a fare capolino,dobbiamo pazientare e...la pazienza forse non è la nostra virtu'ma siamo fiduciosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui almeno ancora una settimana di passione (in tutti i sensi)....il tempo purtroppo è ancora invernale!!!
      Ciao

      Elimina
  2. Grazie Luciano per averci ricordato che la primavera è iniziata! A guardare dalla finestra non si direbbe!
    Ma ammirando le tue foto e leggendo il testo che le accompagna, si respira già un'aria che profuma di primule e di viole. Teniamo duro che prima o poi finirà questo tempo invernal-primaverile. Claudio

    RispondiElimina
  3. Non poteva esserci tempo peggiore per postare questo articolo! Ma, come ho scritto, la Natura non si è fatta intimorire e una dozzina di giorni fa "sprizzava" fiori ovunque. I boschi erano da incanto: ad ogni passo i colori e le forme annunciavano l'arrivo della più bella stagione dell'anno. Ma, come dice un racconto fantastico, l'Inverno, con l'aiuto di Bufera e Gelo, ha rinchiuso in una caverna la Primavera che stava sopraggiungendo. Aspettiamo con pazienza il sole e, con esso, i funghi. Sarà una stagione strepitosa!
    Luciano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...stagione strepitosa...!
      Mai augurio giunge così propizio.
      Io ho scaldato il motore e sono pronto!
      Qualche fungo per fare qualche bella foto si troverà!
      (cercherò di imitare le tue opere d'arte...!)
      Ciao, Dante

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...