lunedì 3 giugno 2013

Mitrula paludosa

Piove, piove, piove…
 
                                Mitrula paludosa             ©  Luigi Poli
Piove talmente tanto che nemmeno spuntano i funghi!

Chi, invece, si trova perfettamente a suo agio con questo tempo è un ascomicete: la Mitrula paludosa. Un nome, una garanzia!

              Particolare        © L. Poli
Con la pioggia a valanga, nelle pozze, negli acquitrini, nei ristagni, nelle torbiere, sui detriti vegetali marcescenti la Mitrula espone il capo per mettersi in mostra. 

A prima vista questi funghi mi ricordano dei fiammiferi con la capocchia gialla, ma osserviamoli meglio.

Essi compaiono esclusivamente dove abbonda l’acqua, addirittura crescono semisommersi, emergendo con la sola mitra (il cappello, la parte fertile) di color giallo zafferano-oro.

La mitra, alta fino a 2 cm, si presenta spesso con forme diverse: campanulata, con apice piegato o subsferica. L’orlo è attaccato al gambo. 
Quest’ultimo, esile, allargato alla base, di colore bianco ceraceo, quasi trasparente, può arrivare fino a 4 cm di altezza.

Il substrato di crescita di questi funghi è costituito da detriti vegetali ed il periodo favorevole va dalla tarda primavera all’autunno.
 
                Habitat        © L.Poli

In queste giornate quattro passi con un paio di stivali si possono fare per tentare di vedere e fotografare questi bellissimi funghetti ...in attesa che le condizioni meteo ci diano qualche altra soddisfazione.

Un particolare ringraziamento all'amico Luigi Poli per le bellissime immagini.
                                                                               Stefano Balestreri

Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2013. Giugno).Mitrula paludosa. Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2013/06/mitrula-paludosa.html

6 commenti:

  1. Da noi piove talmente poco che quasi non riescono a venir fuori se non mezzi secchi e quelli che riescono rimangono piccolini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi troppo e a chi niente ;-)
      Aspettiamo di vedere cosa e come usciranno dopo tutta questa pioggia al nord.
      Ciao
      stefano

      Elimina
  2. Questo ascomicete non ha bisogno della lente d'ingrandimento per esser visto.
    Con il suo colore si fa ben notare!
    Purtroppo siamo noi che snobbiamo tutto quello che non può finire sul piatto, anche se la bellezza di certa "messe" ci dovrebbe mettere ancor più appetito .....! ! ! !
    Pierluigi - Monza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione e all'appetito del sapere non c'è mai fine :-)
      Grazie
      Stefano

      Elimina
  3. Volfango Gualandi4 giugno 2013 21:53

    Ciao Stefano,
    veramente bellissimi questi funghetti. La Natura è sempre dispensatrice di sorprese e di mille aspetti di bellezza inimitabile!
    V.G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, proprio belli e interessanti.
      I complimenti vanno sopratutto a Luigi per i suoi magnifici scatti.
      Ciao
      stefano

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...