lunedì 2 dicembre 2013

Contorno aromatico

                     Contorno aromatico e roast beef              S. Balestreri
Vi propongo questa ricetta partendo da un concetto semplice, ma importantissimo:
il valore alimentare dei funghi è fondamentalmente di natura organolettica!

Gli aromi ed i sapori delle diverse specie commestibili ci permettono di impiegarli in diverse preparazioni culinarie.

Tutta questa premessa per una semplice e veloce ricetta, oltre che aromatica e profumatissima. L’attore principe degli ingredienti impiegati lo possiamo ancora incontrare in questo tardo autunno o, mal che vada, lo potremo acquistare essiccato: Craterellus cornucopioides, cioè la Trombetta dei morti.

Avevo conservato un paio di manciate di questi funghi essiccati personalmente, così ho vestito i panni del cuoco “creativo” e ho prodotto.

Ingredienti per quattro persone
  • Due manciate di C. cornucopioides secchi (il peso non lo so, già pesano poco freschi, figuriamoci secchi) o quattro manciate di funghi freschi;
  • 100 cl di “panna” di soia. Non avrà sapore, ma non altera il gusto dei funghi, non contiene colesterolo ed è digeribilissima;
  • olio E.V.O. q.b.;
  • sale e pepe q.b. 
      Procedimento

Pulite le trombette fresche e lavatele sotto un getto d’acqua fredda, strappatele e dividetele longitudinalmente. 

Se invece utilizzerete quelle secche, mettetele a bagno in una tazza di acqua tiepida per circa 20’, poi lavatele, sciacquatele e strizzatele: sembreranno appena colte.
In una padella di medie dimensioni mettete a scaldare dell’olio E.V.O.


Quando sarà caldo, aggiungete le trombette, rigiratele spesso e, se necessario, versate un poco di acqua calda e salate a piacere.

Dopo un quarto d’ora circa, unite la “panna” di soia e mescolate a fuoco medio-basso ancora per una decina di minuti.
Con una spolverata di pepe, il contorno aromatico è pronto per essere gustato con una pietanza.




Io l’ho abbinato a delle fette di roast-beef alla piastra e mi è sembrato perfetto.
Questo piatto profumato e saporito non disdegna una fetta di pane caldo tipo bruschetta!


Stefano Balestreri
Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2013. Dicembre).Contorno aromatico.Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2013/12/contorno-aromatico_2.html

3 commenti:

  1. Adriano il Toscano2 dicembre 2013 10:23

    Che nome lugubre ha questo fungo: "Trombetta dei morti" !
    Scommetto che derivi dal fatto che nasca solo nei cimiteri o in prossimità di essi.
    I cachi ed i kiwi maturano bene se c'è l'etilene, gas prodotto in abbondanza dalle mele, così le trombette dei morti maturano bene in prossimità del gas metano prodotto dalla decomposizione di sostanze organiche.... vedi fuochi fatui nei cimiteri!
    Mi sono sbagliato?
    Grazie per l'eventuale chiarimento.
    Adriano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui troverai tutte le info sul nome : http://www.appuntidimicologia.com/2011/11/craterellus-cornucopioides.html
      L' unica cosa lugubre è la foto. che ho utilizzato nel post..veramente brutta! :-(
      ciao

      Elimina
    2. Adriano il Toscano2 dicembre 2013 13:29

      La foto di presentazione non ha importanza... E' LA SOSTANZA che conta ! ! !
      E' quanto ripeto alle mie due segretarie che non mi vedono simile a Raoul Bova e quindi fanno finta di non apprezzarmi.... (modesto è ?!)
      Adriano

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...