lunedì 31 marzo 2014

Merluzzo gratinato ai Marzuoli

                     Marluzzo gratinato ai Marzuoli        © Stefano Balestreri
Rientrato dall’uscita a Marzuoli, mi restava, oltre al misero quantitativo raccolto, il pensiero di cucinarlo in modo originale per proporvi una ricetta.

Lungo il tragitto dalle valli bergamasche alla Brianza l’idea non è arrivata, anche perché non conoscevo il sapore di questi funghi e mi veniva difficile associarli a qualche alimento.
A casa ho aperto frigo, freezer e dispensa e, come a “La Prova del Cuoco”,  ho buttato sul tavolo ciò che potevo associare al bottino del giorno.
Alla fine le idee ed i piatti che si sono concretizzati sono stati ben due!
Questa settimana cominciamo con “Merluzzo gratinato ai Marzuoli”.

Ingedienti per 4 persone:

·       4 filetti di merluzzo (vanno bene anche altri tagli, tipo cuori nasello e simili);
·       5/6 Marzuoli di media grandezza, ma anche più;
·       1 spicchio d’aglio;
·       ½ bicchiere di vino bianco;
·       pangrattato q.b.;
·       olio E.V.O. q.b.;
·       sale

Ho pulito benissimo i funghi, asportando con il coltello i residui vegetali appiccicati; ho pazientemente asportato la cuticola dal cappello; li ho lavati abbondantemente sotto un getto di acqua corrente, insistendo molto tra le lamelle, e li ho messi a sgocciolare. 

Questi funghi non assorbono più di tanto l’acqua, per cui vi consiglio di non rinunciare a questa operazione.

In una padella ho messo a scaldare un filo d’olio, uno spicchio d’aglio (che in seguito ho eliminato), poi ho aggiunto i funghi affettati, li ho rigirati e, appena hanno iniziano a “sudare”, ho unito i filetti di merluzzo e mezzo bicchiere di vino bianco. 

Aggiustati di sale, girati e rigirati spesso, dopo circa 20 minuti il cibo era cotto.




A quel punto ho sistemato il tutto in una pirofila ricoprendo i filetti di pesce con i funghi, poi ho spolverato con il pangrattato e ho bagnato sia con il sughetto rimasto in padella sia con un filo di olio.




Ho tenuto la pirofila nel forno ben caldo per 5 minuti e ho gratinato per un minuto. Quando la superficie si è dorata, il piatto è finito in tavola!

Gustoso e piacevole, mi ha veramente stupito questa associazione tra pesce e funghi, lasciandomi pienamente soddisfatto.


Era la prima volta che mangiavo Marzuoli e devo ammettere che li ho trovati molto buoni, saporiti al punto giusto e di ottima consistenza, quindi perfetti da impiegare nelle lunghe cotture.
Stefano Balestreri
Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2014. Marzo).Merluzzo gratinato ai Marzuoli.Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2014/03/merluzzo-gratinato-ai-marzuoli.html

10 commenti:

  1. Dev'essere stata una leccornia ! ! !
    Scusa .... ma visto che al venerdì il pesce va benissimo, perché non mi hai invitato a pranzo?
    Il parere di un buongustaio come me sarebbe stato il massimo anelabile!
    Alla prossima ricetta .....

    RispondiElimina
  2. ...perchè era giovedì e li ho cucinati a cena. :-):-):-)
    e poi come ben sai erano pochissimi :-(:-(:-(.
    ciao
    stefano

    RispondiElimina
  3. This looks scrumptious Stefano ... and is my first introduction to the 'March Mushroom' Hygrophorua marzuolus.... I understand that it does grow here in NA - but, at altitude - so, out of my range for now! A wonderful recipe, which you know that I will keep for another day! Thank you :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I hope you will find many, are truly exquisite. thanks for your comments.
      Ciao
      Stefano

      Elimina
  4. ciao Stefano, mi sta venendo l acquolina in bocca
    xcome racconti la tua ricetta.ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      La prossima volta che li troviamo te ne preparo una porzione!
      ciao
      Stefano

      Elimina
  5. Stafano propone, Luciano sperimenta la ricetta con una variante: non avendo i marzuoli, scelgo lo champignon, fungo subito e facilmente reperibile al supermercato. Il risultato? Un piatto equilibrato nei gusti, complessivamente buono.

    RispondiElimina
  6. Grazie della variante...proverò!
    E con le morchelle? ;-)
    ciao
    stefano

    RispondiElimina
  7. A trovarle!! Non disdegnerei un tuo eventuale contributo.
    Luciano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So di un amico comune che si muove spesso...ma in questi giorni parla pochissimo....
      Ciao

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...