domenica 20 aprile 2014

Salsa al Tuber borchii



Preparare una salsa è un’operazione facilissima e il più delle volte ti permette di fare bella figura donando ai piatti a cui l’associ quel tocco in più, poi proposta nel periodo di Pasqua...può essere l'idea vincente!

Giuseppe Micieli, amico tartufaio, nei giorni scorsi, in cui la raccolta del Tuber borchii sembrava non finire mai, mi ha inviato questa semplicissima ricetta... ma non i tartufi!

Ingredienti

·       4/5 Tuber borchii delle dimensioni di una noce;
·       panna da cucina qb;
·       una manciata di parmigiano grattugiato;
·       1 spicchio d’aglio;


Occorre soffriggere in olio d’oliva l’aglio ed i tartufi affettati o a pezzetti. 


A doratura avvenuta, aggiungere la panna da cucina e, in seguito, una manciata di parmigiano grattugiato.



Far restringere per un paio di minuti a fuoco moderato, poi passare il composto con un “minipimer”, fino a che si è ben amalgamato: la salsa al Borchii è pronta per essere utilizzata.

Si accompagna bene a diversi piatti e può essere conservata in frigorifero per qualche giorno in contenitore chiuso.

Giuseppe ha scelto di portare in tavola una combinazione creativa: ha associato la salsa ad un primo piatto di farfalle al ragù bianco.

Un ringraziamento all'amico Giuseppe Micieli per la ricetta e le immagini

Con questo post, colgo l'occasione per augurare a tutti i lettori di AppuntidiMicologia una serena e felice Pasqua.

Stefano Balestreri
Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2014. Aprile).Salsa al Tuber borchii Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2014/04/salsa-al- tuber-borchii.html

7 commenti:

  1. Volfango Gualandi20 aprile 2014 19:20

    Ciao Stefano!,
    dicono che le uova sono buone anche dopo Pasqua, così penso anche degli auguri tanto più che siamo ancora a Pasqua. Contraccambio quindi gli auguri e mi complimento perchè vedo già da un po' che anche tu ti diletti di cucina (come me). Nel tuo caso si potrebbe dire "alta cucina" perchè fra Marzuoli e Tuber borchii non è sicuramente facile "starti dietro" Queste sono materie prime rare e, sapendole trattare a dovere, i risultati non possono che essere eccellenti!
    Cordiali saluti,
    Renzo
    p.s. mi ha scritto anche Dante che è un po' in cirsi con le morchelle: ma adesso con questa pioggia si dovrebbero trovare più facilmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui i complimenti vanno all'amico Giuseppe.
      La ricetta è sua ed i tartufi li ha scovati Maya!
      Ciao
      stefano

      Elimina
  2. Grazie Renzo dello spunto... Prendo subito la palla al balzo!
    Se qualcuno mi vuole accompagnare in un posto con morchelle (ma vanno benissimo anche i prugnoli, ovvero Calocybe gambosa), io scriverò una splendida ricetta e soprattutto ne fotograferò l'esecuzione affinché voi tutti possiate godere delle splendide immagini che la mia Canon vi fornirà.
    Io mi accontenterò ovviamente del preparato culinario.
    L'occasione è propizia per ringraziare e contraccambiare tutti voi con i miei migliori Auguri Pasquali.
    Dante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renzo e Dante!
      Qui se si va avanti di questo passo l'argomento del Blog diventa la cucina e non la micologia...ed io non ne sono di certo all'altezza!
      Effettivamente in questo periodo primaverile le ultime ricette pubblicate sono molto seguite, ma dalla prossima settimana si riprende con il nobile studio dei funghi!
      In attesa dei "Prugnoli", vi saluto :-)
      stefano

      Elimina
  3. Adriano il Toscano20 aprile 2014 22:01

    Chi cerca tartufi ne sa sempre di più di chi li deve acquistare per poi cucinarli.
    Qualcosa di simile avevo potuto gustare un anno fa.
    Ora ho una ricetta scritta e nel freezer ho anche dei bianchetti (Tuber borchii).
    Grazie sig. Giuseppe! Onorerò certamente la sua gradita ricetta.
    Adriano

    RispondiElimina
  4. Grazie, e soprattutto rimanete sintonizzati ,perché ho già pronta una ricetta,aspettando i primi tuber aestivum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Aspettiamo....con ansia i tartufi ;-)
      Ciao
      stefano

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...