lunedì 7 luglio 2014

Pollo ai Galletti

Pollo ai Galletti e Crescentine!  © A. Pelliconi

Il nome della ricetta non deve ingannare: è sicuramente più accattivante che “Pollo al Cantharellus cibarius” o “Spezzatino di pollo ai finferli”... 
C’è da dire, inoltre, che chi mi ha inviato la ricetta chiama questi funghi “galletti”!

Proviamo a prepararla.

Ingredienti per 4 persone

·      400 gr di petto di pollo tagliato a tocchetti;
·      300 gr di galletti (Cantharellus cibarius);
·      1 cipolla bianca;
·      1 scalogno;
·      70 gr di pancetta affumicata;
·      2 pomodori pelati schiacciati;
·      olio e.v.o;
·      burro;
·      sale e pepe qb.



Affettate i funghi puliti e portateli a metà cottura insieme ad un filo d'olio, un trito di scalogno, sale e pepe.


In un tegame soffriggete, in olio e.v.o. e burro, la cipolla e la pancetta tagliata grossolanamente. 

Quando il tutto è ben rosolato, prelevate gli ingredienti con una schiumarola e metteteli da parte.

Nel fondo di cottura fate colorire la carne, poi distribuitevi sopra il soffritto e i funghi.

Coprite e fate cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti; a metà cottura aggiungete i pomodori pelati.

Angelo Pelliconi, autore di questa ricetta, consiglia di gustarla con le Crescentine (piccoli dischi di pasta lievitata), ma è ottima anche come secondo piatto.



Da modenese doc, Angelo consiglia di stappare una bottiglia di Lambrusco grasparossa di Castelvetro... Vista la sua autorevolezza, non possiamo fare altro che imitarlo!



Stefano Balestreri



Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2014. Luglio).Pollo ai Galletti Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2014/07/pollo-ai-galletti.html

2 commenti:

  1. Questo piatto si poteva chiamare "Galletti al quadrato" o "I fratelli galletti".
    L'abbinamento è perfetto. Peccato che non sempre si riescano a trovare nel bosco funghi in quantità adeguate.
    Questa ricetta è da mia moglie realizzata senza i pomodori freschi, ma aggiungendo solo una "punta" di doppio concentrato di pomodoro per dare un po' di colore.
    Luigi - Riva del Garda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo e grazie del contributo.
      Ciao
      Stefano

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...