lunedì 13 ottobre 2014

E' tempo di mostre

Un post dell'Amico Luciano che mi permetto di dedicare a tutti gli Amici del Gruppo micologico A.M.B. di Desio.  Grazie!

La Mostra è pronta!
Andar per funghi è una bella passione che a volte viene gratificata con bottini al di là di ogni aspettativa, non sempre per la quantità, spesso solo per la qualità: il micologo apprezza qualsiasi specie, ma quella rara esalta la sua soddisfazione, perché gli fornisce la possibilità di approfondire le sue conoscenze; il micofago punta la sua attenzione sulle specie edibili, che spesso contemplano solo poche unità, e si sente appagato quando il cestino è pieno o quando si imbatte in qualche esemplare di notevole peso (metti un porcino sano che superi il mezzo chilo) o di alto valore culinario, vuoi un bell’ovulo (Amanita caesarea) o un paio di bronzini (Boletus aereus). 

Due modi diversi di approcciarsi al mondo dei funghi, entrambi motivati da un interesse di queste persone verso la Natura.

Determinazioni non stop!
Micologi e micofagi trovano sempre il punto d’incontro dei loro obiettivi quando devono allestire una mostra. Allora lo scopo delle uscite è la ricerca del maggior numero di specie, indipendentemente dalla commestibilità o dalla loro rarità: un grande locale pieno di funghi è un’attrazione per chiunque, visitatore inesperto o competente, poi ciascuno di essi cercherà nell’esposizione ciò che più può soddisfare le proprie curiosità.

Una mostra richiede sempre un grande impegno da parte del Gruppo micologico che la organizza: si tratta di procurarsi i funghi (uscite su uscite, soprattutto nella settimana precedente l’esposizione), di classificarli (un lavoro che coinvolge più esperti, in quanto i funghi dalle caratteristiche dubbie sono sempre presenti), di dotarli di “targhetta” di riconoscimento, di predisporre la sala con i piani d’appoggio sufficienti, di esporre il raccolto secondo criteri ben definiti e nel modo più chiaro e accattivante possibile…

Guidato da Maria Luisa Brenna, anche quest’anno il Gruppo micologico di Desio ha allestito una superba mostra nelle storiche sale di Villa Cusani Tittoni Traversi, un bel colpo d’occhio per il numeroso pubblico che l’ha visitata e per gli esperti provenienti da altri Gruppi che hanno trovato modo di confrontarsi con i micologi locali su alcune delle specie esposte. 


Stupore al microscopio!
Un altro traguardo raggiunto con lo scopo di rendere omaggio a ciò che la Natura ci offre spontaneamente, una ragguardevole raccolta di forme e di colori che ha calamitato l’attenzione anche di visitatori in giovane età, i più desiderosi di osservare i particolari dei funghi attraverso le lenti del microscopio. 

A loro, agli studenti delle scuole desiane, è stato riservato l’ingresso di oggi, lunedì, oltre all’incontro che si è svolto la scorsa settimana in alcune classi. 

È un percorso, questo con i giovani, a cui il Gruppo tiene particolarmente perché, oltre ad offrire loro l’opportunità di ricevere informazioni scientifiche a diretto contatto con questi meravigliosi prodotti della Natura, è utile per scardinare quelle conoscenze errate che spesso sono già parte del loro bagaglio culturale.

L’informazione, quella che serve per dare ai profani un principio di conoscenza del complesso mondo dei funghi affinché sia evitata la superficialità nella raccolta, è stata abbondantemente elargita dagli esperti del Gruppo, i quali conoscono il valore della prevenzione dei mal di pancia, se non di peggio.

Dietro le quinte si lavora......
Ben vengano, allora, tutte le mostre che i diversi Gruppi micologici organizzano soprattutto in questo periodo autunnale: oltre ad essere la testimonianza della loro vitalità, sono una ricchezza per il loro territorio.
Luciano Ponzoni
Cita questa pagina:
Ponzoni L. (2014. Ottobre).E’ tempo di Mostre Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2014/10/e-tempo-di-mostre.html

5 commenti:

  1. E' tempo di mostre e di sogni !
    Si cerca per monti e per valli, ma le soddisfazioni spesso sono avare, fin quando un fungo speciale compare ai tuoi occhi !
    Questa volta alla mostra AMB di Desio, Qualche fungo speciale è comparso, come quello che assieme all'instancabile Antonio de Vito, abbiamo trovato!
    Un meraviglioso e raro "Ericium coralloides" al fianco di una superba "Fistulina hepatica" anch'essa di difficile reperibilità qui in Lombardia e così d'incanto ci si sente appagati da ore ed ore di ricerca "dell'arca perduta".
    Un grazie caloroso va inoltre all'amico Luciano Ponzoni per il suo sensibilissimo post, all'amico Raffaello Jon instancabile determinatore ed al grande Angelo Bincolettoche ha messo il sigillo di garanzia al nostro lavoro.
    Dante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, grazie anche a te!
      Giusto dare a Cesare quel che è di Cesare!
      Ciao
      stefano

      Elimina
  2. Stefano Seghezzi13 ottobre 2014 17:10

    Ciao Stefano volevo ringraziare te e il gruppo micologico di desio per il bellissimo pomeriggio passato in compagnia, quello che è stato fatto oggi è un progetto che cullavo da alcuni anni ,dare la possibilità ai bambini di conoscere i tartufi e il loro mondo nel modo più semplice e coinvolgente grazie al gruppo micologico di desio
    Stefano Seghezzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ringraziamenti da parte di tutto il gruppo vanno a te e agli amici tartufai. Si è pensata una cosa semplicissima e si è realizzato un pomeriggio grande e piacevole.
      Ieri sera a conclusione della mostra un nonno mi ha raccontato una cosa bellissima, era felicissimo perchè aveva visto la nipotina che per la prima volta ha portato in giro un cane senza aver paura. Prima di ieri pomeriggio era terrorizzata anche dal più piccolo cagnolino! Gli avete fatto un regalo stupendo.
      Ciao
      stefano e tutto il Gruppo di Desio.

      Elimina
  3. Marialuisa Brenna14 ottobre 2014 15:19

    In veste di presidente del gruppo, mi sento di ringraziare tutti indistintamente per la buona riuscita della Mostra dovuta al lavoro di tutti ognuno col suo apporto personale che ci fa sentire sempre più una "famiglia". Anche se in futuro si cercherà ancor di più la perfezione e l'innovativa, la collaborazione è una cosa fondamentale. Una piccola parentesi sull'argomento scuole: personalmente ho trovato collaborazione ed interesse sia da parte degli alunni che delle insegnanti e spero che "chi semina raccoglie" in un futuro avere dei nuovi appassionati e successori.
    Di nuovo una grande GRAZIE! Luisa

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...