lunedì 2 marzo 2015

Bisporella citrina

Bisporella citrina ( Batsch ) Korf & SE Carp.

                                                           Bisporella citrina                          ©2013 Dr. Amadej Trnkoczy

"L'uomo che è cieco alle bellezze della Natura ha perduto metà del piacere di vivere" così diceva il grande Sir Robert Baden Powell.

Anche se il grande padre dello scautismo per cecità alle bellezze della Natura intendeva qualcosa di più ampio, gli esemplari delle dimensioni di Bisporella citrina rischiano veramente di passare inosservati, privandoci così di quel momento magico suscitato dalla meraviglia.

Infatti per le misure di ogni singolo esemplare, fino ai 3 mm di diametro, questi funghi possono sfuggire anche all’occhio più attento, ma fortunatamente sono facilmente visibili quando crescono in estesi gruppi, grazie anche al colore giallo limone brillante (citrina= color limone).

Inoltre, con l’aiuto di una buona lente d’ingrandimento potremo evitare di “perdere parte del piacere di vivere” ispezionandoli a fondo: si noterà che hanno la forma di coppetta completamente liscia e che sono provvisti di un gambo molto corto, anche se non sempre  presente. Negli esemplari più cresciuti l'orlo è lobato.

                                 Bisporella citrina              © Luciano Ponzoni
Crescono in estesi gruppi dall’autunno fino alla primavera su legno morto ormai in decomposizione e, se siamo attenti, potremo notare che difficilmente si trovano direttamente sulle cortecce, ma sul tessuto ligneo sottostante. 
Per quanto riportato in letteratura, pare prediligano legno di latifoglia.



Per approfondire lo studio di questo ascomicete,  è utile ricorrere anche all’uso del microscopio con il quale si rileveranno interessanti caratteristiche: aschi veramente lunghi e cilindrici, spore ellittiche, quasi fusiformi, che all’interno della membrana ospitano mediamente due evidenti guttule, solitamente poste agli estremi, che ricordano, nel contesto, due goccioline d’olio. Le spore a maturità risultano settate.

Stefano Balestreri

Cita questa pagina:
Balestreri, S. (2015. Marzo).Bisporella citrina. Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2015/03/bisporella-citrina.html

3 commenti:

  1. bellissimo ascomycete crescente su legno di latifoglia marcescente poco visibile singolarmente ma come hai descritto tu meraviglioso in gruppo. Al microscopio altro splendore per chi studia questo genere di fumghi. Complimenti ancora per la tua rivista sempre interessante e aggiornante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriano, grazie!
      Noi, che non ci perdiamo l'altra metà del piacere di vivere ci meravigliamo ed entusiasmiamo per questi grandi capolavori della Natura.
      AppuntidiMicologia è un piacevole sito molto seguito da appassionati di micologia e natura...ma chiamarla rivista è troppo! 😊
      Ciao e grazie
      Stefano

      Elimina
    2. Adriano, grazie!
      Noi, che non ci perdiamo l'altra metà del piacere di vivere ci meravigliamo ed entusiasmiamo per questi grandi capolavori della Natura.
      AppuntidiMicologia è un piacevole sito molto seguito da appassionati di micologia e natura...ma chiamarla rivista è troppo! 😊
      Ciao e grazie
      Stefano

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...