domenica 15 novembre 2015

Perchè?

Parigi, 13.11.2015


AppuntidiMicologia riprenderà a pubblicare Lunedì 23 Novembre 2015

AppuntidiMicologia

4 commenti:

  1. Il tuo "Perché?" e l'immagine che hai postato mi hanno portato a riflettere ulteriormente sull'ennesimo atto di crudele barbarie di cui è capace l'uomo. Trovare una risposta non è semplice. Mi viene da pensare alla complessità della persona, alle idee che in ciascuno di noi albergano come meteore o come costanti, a volte ossessive, del nostro pensare, agli atti che si compiono con deliberata coscienza o come impulso a soddisfare comunque un nostro bisogno, nel bene e nel male. Agli estremi dell'uomo ci sono i pensieri e le azioni dell'infinita bontà e malvagità... Non vado oltre, ma soffermandomi sull'immagine che hai scelto per noi lettori del tuo blog, vedo nelle candele del piano superiore la rappresentazione dell'uomo ideale e in quelle del piano inferiore l'uomo reale con i lineamenti sfuocati, mai ben definiti, una sorta di eterno enigma vivente.
    In questo momento il mio sofferente pensiero va alle tante incolpevoli vittime di questi atti di estrema e crudele ferocia che condanno senza "se" e senza "ma".
    Luciano Ponzoni

    RispondiElimina
  2. Stefano, hai fatto un gesto semplice e complicato. Il commento giusto, la testimonianza della nostra labilità. In questi momenti tragici - e la tragedia non ha risposte ai tanti nostri perché- solo una fiammella può essere accesa: quella della pietà. Pietà per gli innocenti e pietà per noi umani. Ho letto con attenzione le parole di Luciano. Concordo: noi siamo le fiammelle inferiori. Ma qualcosa di più ci deve essere che possa spiegare le motivazioni profonde che spingono giovani ragazzi a compiere atrocità simili. Il Bianco occidentale della strage in Svezia che trucidò, mi sembra più di 70 persone, era IL perfido. Questi sono tanti perfidi. Perché? Non ho risposte. Perché un manipolo di nazisti riuscirono a soggiogare un popolo civilissimo come la Germania e a mettere a ferro e fuoco l'Europa? Tristezza e paura ma insieme una rinnovata voglia di vivere nel mondo pacifico che ho conosciuto.

    RispondiElimina
  3. Caro Stefano,il perchè non me lo so spiegare. Sembra assurdo pensare che il cuore e la mente umana vadano da un estremo all'altro senza razionalità. L'educazione che ho ricevuto nel rispetto delle persone e ideali di ognuno, mi apre uno squarcio e mi lascia l'amaro in bocca e di fronte a queste cose terribili mi fa solo commentare che è finita la libertà e ripeto il rispetto. I commenti dei miei predecessori trova la mia piena condivisione. Non pieghiamoci e andiamo avanti per vivere al meglio!

    RispondiElimina
  4. Scusate l'anonimo delle 10:10 sono io.....Luisa

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...