lunedì 21 novembre 2016

Pluteus leoninus

Pluteus leoninus (Schaeff.: Fr.) P. Kumm

                   Pluteus leoninus           © S. Balestreri

Mi ero ormai convinto per questa settimana di “balzare” (uso un termine del gergo giovanile per vedere di catturare dei followers giovani) la pubblicazione del post, ma ho fatto lo sbaglio di decidere, dopo tanti tentennamenti, di sistemare l’archivio fotografico e mi è balzato (questa volta il termine è normale…) all’occhio uno scatto di qualche autunno fa…

Pluteus leoninus: un bel funghetto che ha il colore del manto del re della foresta, mentre il nome del Genere ci riporta agli antichi “plutei”, ovvero ai grandi “scudi”, utilizzati come riparo dagli assedianti durante gli attacchi.

                     Pluteus leoninus           © S. Balestreri
Ha il cappello che difficilmente raggiunge i 5 cm di diametro, convesso campanulato inizialmente, poi appianato a maturità, evidenziando talvolta un largo umbone. 


Spore in massa   © S. Balestreri
La cuticola gialla è granulosa e fibrillosa nella zona discale, striata all’orlo.

L’imenio è a lamelle libere al gambo, di color bianco crema che diventeranno rosate per la colorazione in massa delle spore, tipico del Genere Pluteus.

Il fungo ha gambo slanciato, biancastro, più giallastro verso la base leggermente ingrossata, quasi bulbosa.

Cresce singolo o in pochi esemplari su detriti legnosi in prossimità di faggi ed è segnalato come abbastanza raro.


Il riposo dall’impegno del blog, preventivato per questo fine settimana, già fitto di altre incombenze, è rimandato: ancora una volta la bellezza mi ha attratto, inesorabilmente!

Stefano Balestreri

Cita questa pagina:
Balestreri S.(2016 Novembre) Pluteus leoninus... Estratto da AppuntidiMicologia ©
http://www.appuntidimicologia.com/2016/11/pluteus-leoninus.html






5 commenti:

  1. Carissimo Stefano, meno male che ti è "balzato" all'occhio! E' un fungo che non ho mai trovato, forse devo veniere verso Nord... Ho già condiviso sul Cimballo. Avvertenza: ormai non puoi "saltare" il post del lunedì. Quando si creano delle tradizioni che piacciono a tanti amici, impegni o non impegni, siamo tenuti a mantenerle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hic sunt leoninus.... :-)
      Ti aspetto!

      Ciao
      Stefano

      Elimina
  2. Brava Oretta...!
    E' giusto che Stefano lavori un po'...!!!!
    Ciao,
    Dante

    RispondiElimina
  3. Un fungo molto interessante, grazie!!
    Con l'invito a non saltare il tradizionale impegno del lunedì

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...